Casella PEC

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE DELL’11 GIUGNO 2017

Lettera del Sindaco ai cittadini di Cazzago San Martino

Cari cittadini

al termine del mandato amministrativo voglio per prima cosa ringraziare i cittadini, i consiglieri comunali, i colleghi di Giunta e tutti i dipendenti comunali, che mi hanno affiancato in questi primi cinque anni di amministrazione comunale.
Non è facile riassumere tutto quello che è stato fatto in questi cinque anni di attività vissuta da me personalmente  in maniera coinvolgente per i molti risultati ottenuti.
Mi rendo conto che ci sarebbe ancora molto da fare, ma questa Amministrazione in  prima persona si è spesa molto e con passione per risolvere al meglio i molti problemi che di volta in volta si è trovata ad affrontare, avendo trovato lo stato del Comune in condizioni non accettabili.

Mi sono trovato sin da subito il serio problema della FARMACIA di BORNATO, che per la situazione in cui si trovava, per legge, avrei dovuto scioglierla o metterla in vendita.
L’ho messa in sicurezza non senza fatica e oggi, proprio con l’ultimo bilancio ancora più positivo dei precedenti esercizi, i cittadini di Cazzago possono stare tranquilli.
La farmacia veniva usata per pagare le spese di gestione dei campi sportivi, compreso il mutuo di € 1.200.000,00 per l’esproprio del terreno; mutuo poi girato al comune nel 2010.

Per prima cosa voglio ricordare uno dei principi che ha ispirato questo primo mandato amministrativo: la salute dei cittadini viene prima di tutto.
Per questo motivo ho affrontato con successo la questione TURRA-ASILO-AVEROLDI, in relazione alla costruzione della nuova scuola materna, che avrebbe creato grossi problemi per l’ubicazione delle aule sotto il piano terra.
Ricordo che L’ATS (Agenzia Territoriale Sanitaria) prevede la costruzione di ambienti, pubblici e privati sopra i 30 centimetri piano strada per evitare gli effetti nocivi del gas RADON, sostanza cancerogena di gruppo 1. Per questo l’amministrazione ha introdotto norme particolari sul gas RADON nell’estendere il nuovo Piano di Governo del territorio (P.G.T.).
Lo scioglimento della convenzione per il nuovo progetto asilo TURRA-ASILO-AVEROLDI, compresi i 12.000,00 Euro dei premi per il concorso di idee e la risistemazione dell’acquedotto romano sono costati al comune € 49.384,17, senza contare il costo non sostenuto di € 101.000,00 per il riempimento della buca e ripristino del manto stradale.

Altro motivo di soddisfazione è stato il salvataggio del vecchio asilo di Cazzago, che versava in condizioni finanziarie assai precarie, che sono state risollevate grazie alla sinergia Amministrazione Comunale – Benefattori privati.
Questo ha consentito di mettere in sicurezza l’intero edificio, sicurezza che è stata altresì certificata e comprovata dai funzionari del MINISTERO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO e dalla SOPRINTENDENZA ALLA BELLA ARTI nel 2016, fugando in questo modo tutte le preoccupazioni.

Altro problema la discarica MACOGNA, per la quale, unico sindaco dei quattro comuni interessati (Cazzago, Berlingo, Rovato, Travagliato) a fare ricorso fino al CONSIGLIO di STATO, sono stato io. La decisione per la bocciatura definitiva dell’atto principale dell’autorizzazione provinciale è solo e soltanto mia ricorrendo al CONSIGLIO di STATO.

Per non parlare della revisione della contabilità per fare chiarezza nella sua esposizione in modo da avere sotto controllo le leve dei bilanci di previsione e di assestamento.
Tanto è vero che ho provveduto a far verificare i pagamenti dei tributi TARES e TIA riscontrando errori penso in buona fede, recuperando in tre anni la bellezza di € 316.622,00.
Ho fatto pagare la giusta tariffa a chi non pagava.

Ho attuato la nuova gestione “Cascina Sorriso” che ha consentito un risparmio di € 45.000,00 annue e ottenuto un aumento considerevole delle frequenze fino al riempimento totale con lista d’attesa.

In cinque anni di mandato ho pagato la bellezza di € 7.250.994,37 per quota capitale e interessi per mutui fatti dalla precedente amministrazione.
Al 01.01.2017, cari cittadini, avete ancora un residuo debito di € 11.521.789,96 con l’ultima rata da pagare nel 2037 per il mutuo del campo sportivo di € 1.200.000,00, per il quale il comune ha sborsato € 3.551.770,72…e non è ancora finita, perché i proprietari espropriati, dopo la sentenza della Corte di Cassazione hanno riassunto il contenzioso in Corte d’Appello, chiedendo altrettanta maggiorazione del prezzo di esproprio. Si andrà a sentenza dopo l’estate, nella speranza di spuntarla, altrimenti saranno dolori di cassa.
Al mio insediamento mi sono trovato con debiti per mutui per € 16.536.200,00.
Ho pagato quote capitale per € 5.014.311,83 e debiti pregressi per € 400.000,00, di cui debiti fuori bilancio per  € 56.545,70.
Non ho fatto 1 Euro di debito, anzi, come avete visto, ho solo pagato, mentre la precedente amministrazione in soli tre anni, dal 2009 al 2011 ha contratto ben 4.000.000,00 di Euro di mutui.

Perseguendo in tutto e per tutto quanto enunciato nel programma di mandato,  sono state garantite le risorse finanziarie ai servizi sociali e alle manutenzioni degli edifici pubblici, in parte eseguite e in parte già programmate. A titolo esemplificativo cito: la messa in sicurezza delle scuole elementari della Pedrocca, la sostituzione di tutto l’impianto pubblico di illuminazione, il riordino dei cimiteri.

In più ho messo in cantiere opere fuori programma: la nuova sede dell’ambulanza, inaugurata il 7 maggio e l’inizio della Casa Residenziale per anziani, struttura mancante a Cazzago San Martino, che vedrà l’inaugurazione spero fra un anno, il tutto senza fare 1 Euro di mutuo. Trattasi di una struttura di nuova concezione, come previsto dalla Regione Lombardia da alcuni anni, adatta al nuovo sistema di vita degli anziani che vivono una nuova socialità di relazione e nuovo stile di vita.
Avranno contemporaneamente una loro privacy nella loro stanza con servizi e una vita in comune con gli altri per tutti i servizi diurni.
La costruzione dell’edificio per la Fondazione “Casa Residenziale per anziani” mi permetterà di recuperare definitivamente la struttura in stato di abbandono fin dal 2011 evitando uno dei danni patrimoniali più grossi per il Comune che per chi non ha ancora capito…i beni del Comune sono di proprietà dei cittadini.

Cari cittadini, avrei altre molte cose da dirvi, ma mi fermo. Penso ne abbiate abbastanza. Credo di aver lavorato intensamente con la mia costante presenza in Comune per il bene dei cittadini.
Non voglio essere lodato, ma neanche biasimato. Ho fatto semplicemente il mio dovere di sindaco di tutti i cittadini.
Ho cercato per il bene della comunità di risolvere i problemi generali e personali dei miei cittadini e più di una volta me ne sono fatto carico e se alcune volte non sono riuscito a risolverli per circostanze insormontabili burocratiche chiedo pubblicamente scusa.

Un saluto affettuoso a tutti voi e a voi il giudizio sul mio operato.

Il vostro sindaco
Antonio Mossini

 

 

 

 

 

LA NOTTE BIANCA IN FRANCIACORTA di CAZZAGO SAN MARTINO

LA NOTTE BIANCA IN FRANCIACORTA
sabato 24 giugno 2017 dalle ore 18:00 alle ore 2:00

La Notte Bianca in Franciacorta è organizzata dalla Pro Loco comunale, da Commercianti di Cazzago S. Martino della Franciacorta e gode del Patrocinio del Comune di Cazzago San Martino.
Il tema di questa edizione sarà: I FAVOLOSI ANNI 70.

regolamento-notte-bianca-2017.pdf

ESTRAZIONE LOTTERIA XVII FESTA DELLE ASSOCIAZIONI

Biglietti vincenti.pdf

Avviso aliquote IMU e TASI 2017

Avviso aliquote imu e tasi 2017.pdf

Aggiornamento degli albi dei giudici popolari – INVITO A PRESENTARE DOMANDA

Iscrizione negli elenchi comunali

MANIFESTO APRILE 2017 INVITO A PRESENTARE DOMANDA.pdf

AVVISO DI AVVIO DEL PROCEDIMENTODI VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) DEL PROGETTO DI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE (S.U.A.P.) PRESENTATO DALL’AZIENDA AGRICOLA MARTINI CARLO

Visti la L. R. 11 marzo 2005 n. 12 per il Governo del Territorio e il D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160;
Visti gli Indirizzi generali per la valutazione ambientale (VAS) approvati con D.C.R. 13 marzo 2007, n. VIII/351 e gli ulteriori adempimenti di disciplina approvati dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 8/6420 del 27.12.2007, con deliberazione n. 8/10971 del 30.12.2009, con deliberazione n. 9/761 del 10.11.2010, con deliberazione n. 2789 del 22.12.2011,

SI RENDE NOTO

ai cittadini e a chiunque sia portatore di interessi collettivi e diffusi che con delibera di Giunta Comunale, esecutiva ai sensi di legge, n. 44 del 18/04/2017 è stato disposto l’avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e di approvazione in variante al Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) del progetto di sportello unico attività produttive presentato dall’Azienda Agricola Martini Carlo con sede a Cazzago San Martino (BS), via Sant’Antonio 24 – C.F. MRTCRL81H09C618J Partita IVA 03844470983 – per la realizzazione di un ricovero attrezzi prefabbricato interamente in legno, di un gazebo in legno dotato di tende e di tunnels per la coltura con archi policentrici ancorati direttamente nel terreno, sui mappali 274 e 399 foglio 28 censuario di Cazzago San Martino,

SI RENDE, ALTRESÌ, NOTO

– che l’Autorità Procedente è il Responsabile dell’Area Tecnica arch. Pierpaola Archini;
– l’Autorità competente per la VAS è il geom. Jacopo Bulla, dell’Area Tecnica del Comune di Cazzago San Martino;
– la modalità di informazione del pubblico sarà la pubblicazione di avvisi e documenti all’albo pretorio comunale, sul sito internet comunale e su web all’indirizzo http://www.cartografia.regione.lombardia.it/sivas/, nonché ulteriori modalità che verranno stabilite di volta in volta;

Il presente avviso viene pubblicato, oltre che all’Albo Pretorio Comunale, sul sito internet comunale www.comune.cazzago.bs.it, su un quotidiano locale (avviso sintetico) e sul BURL .

L’autorità procedente
Arch. Pierpaola Archini

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE DELL’ 11 GIUGNO 2017 – Esercizio del diritto di voto da parte di elettori affetti da gravi infermità

La richiesta deve essere corredata dalla certificazione sanitaria, rilasciata dalla competente A.S.L., attestante l’impossibilità da parte dell’elettore di esercitare autonomamente il diritto di voto.

Esercizio del diritto di voto.pdf

 

Premio letterario dedicato al vino

La Biblioteca comunale e il Comune di Cazzago San Martino indicono il

Primo Premio letterario dedicato al vino

(visto sotto ogni suo aspetto, tempo, forma e significato), ai vigneti , ai territori che li ospitano e ai loro abitanti

articolato in due sezioni:

A- Poesia in lingua italiana e B- Poesia in dialetto

Scadenza per la presentazione delle opere 30 GIUGNO 2017

Regolamento Bando Concorso letterario

CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI 11 GIUGNO

sono stati convocati, per il giorno di domenica 11 giugno 2017, i comizi per lo svolgimento dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale di Cazzago San Martino.
L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta del sindaco avrà luogo nel giorno di domenica 25 giugno 2017.

MANIFESTO CONVOCAZIONE COMIZI.pdf

DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2017/2018

DOTE SCUOLA componente

“contributo per l’acquisto dei libri di testo-dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica”

a.s. 2017-2018

 E’ destinato agli studenti esclusivamente per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.

Il contributo varia da un minimo di 90 euro ad un massimo di 240 euro.

La domanda non può essere presentata per gli alunni delle scuole primarie, in quanto lo Stato già garantisce la gratuità dei libri di testo.

La Dote Scuola può essere richiesta:

  • in proprio, dall’utente provvisto di computer e collegamento internet, da casa propria, attraverso una procedura on-line collegandosi al sito della Regione Lombardia scuola.dote.regione.lombardia.it ,
  • rivolgendosi all’ufficio Pubblica Istruzione del Comune che assisterà l’utente nella compilazione della domanda

Documenti necessari :

  • certificato ISEE in corso di validità con valore inferiore o uguale a € 15.494,00.

TUTTI I RICHIEDENTI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DELLA NUOVA CERTIFICAZIONE ISEE AI SENSI DEL DPCM 159/2013.

  • carta d’identità valida.

La domande devono essere presentate

dalle ore 12.00 del 19 APRILE

alle ore 17.00 del 15 GIUGNO 2017.

L’ufficio Pubblica Istruzione del Comune garantirà l’assistenza ogni

mercoledì e sabato mattina 9.00 alle 12.00.

Si sottolinea che la dote non prevede interventi per gli alunni della scuola primaria , ma esclusivamente interventi per le scuole secondarie di 1° grado (classi I, II, III), secondarie di 2° grado (classi I e II) e percorsi di istruzione e formazione professionale (classi I e II).