Casella PEC

Discorso del Sindaco di inizio anno scolastico

Cari ragazzi,

l’inizio dell’anno scolastico è sempre un momento importante ed emozionante e in modo particolare per gli alunni che hanno terminato il primo ciclo scolastico e si accingono ad iniziare il secondo, ed io sono orgoglioso di dare a tutti voi un benvenuto.

Il secondo ciclo di studi, ossia le medie, è molto importante per voi, per la formazione del vostro carattere, è il trampolino di lancio per tuffarvi nella società.

Vi invito a fare tesoro degli insegnamenti di tutto il corpo docente, che per quanto mi risulta, coordinato da una valida dirigente, è di tutto rispetto ed è base solida per il vostro ingresso in società.

Parlo di ingresso in società, perché oggi con gli strumenti che avete a disposizione l’età media di ingresso si è abbassata.

Quindi si parla di maturità, ma proprio perché siete più maturi, siete anche più responsabili.

Quindi responsabilità che richiama ad un dovere e ad una educazione civica.

Non dimenticate mai che vivete in una società che esige rispetto verso gli altri e verso l’ambiente in cui si vive.

Gli insegnanti fanno il loro dovere, il loro lavoro di istruzione e di educazione, ma hanno bisogno dell’aiuto dei genitori, della famiglia.

La crescita dei nostri ragazzi e ragazze ha bisogno che il binomio (scuola-famiglia) funzioni in un coordinamento unico, evitando difese estreme da una parte e accanimenti estremi dall’altra.

La severità esercitata con buon senso non ha mai fatto male a nessuno.

L’amministrazione non ha perso tempo nel partecipare ai bandi per la messa in sicurezza dai terremoti gli edifici scolastici.

Agli inizi di quest’anno il Ministero della Pubblica Istruzione ha riconosciuto la fondatezza dei nostri progetti e ci ha messo a disposizione la bella cifra del valore di 5.350.000 EURO a fondo perduto.

Non abbiamo perso tempo nel rispetto dei tempi burocratici e a fine settembre, massimo primi di ottobre, tutti i progetti sono validati:

– Elementari nuove di Bornato, lontane dal campanile della chiesa, struttura antisismica;

– Ampliamento e ristrutturazione elementare di Cazzago, antisismica;

– Scuole medie e palestra, ristrutturazione antisismica;

– Scuole della Pedrocca, ristrutturate lo scorso anno, antisismiche.

I lavori non inizieranno tutti assieme.

Sarà effettuato un crono programma, il tutto con il coordinamento della Dirigente Scolastica, interlocutore importante per la funzionalità di tutto il plesso scolastico.

Ho voluto far presente quanto sopra per sottolineare che ci sarà certamente qualche disagio.

A voi tutti, sin d’ora, docenti, genitori, alunni, vi chiedo collaborazione e vi invito a non cadere in intemperanze dannose sul piano personale e sociale.

E si da ora chiedo a voi alunni e alunne il massimo rispetto degli edifici pubblici, delle attrezzature e suppellettili, beni che sono di proprietà di tutta la collettività.

Buon avvio al vostro anno scolastico.