Ordinanza regionale 620, nuove regole per bar e ristoranti e indicazioni anche per la didattica a distanza

il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato una nuova Ordinanza con validità dalle ore 00 di sabato 17 ottobre fino a venerdì 6 novembre 2020 in materia di contrasto al Coronavirus. Tra i principali punti previsti dall’Ordinanza  si segnala le misure anti-movida, le misure di contrasto a fenomeni sociali a rischio di contagio, e la sospensione degli sport di contatto dilettantistici a livello regionale e locale.
In allegato il documento e relativi allegati.

ORDINANZA 620 del 16 ottobre 2020.pdf

ALLEGATO 1.pdf

ALLEGATO 2.pdf

13 OTTOBRE 2020 – Comunicato del Sindaco

DISPOSIZIONI DEL NUOVO DPCM DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 13.10.2020

Riassunte per semplicità:

LE NUOVE DSPOSIZIONI SI APPLICANO

DAL 14 OTTOBRE E SONO EFFICACI FINO AL 13 NOVEMBRE 2020.

Art. 1

  1. obbligo di avere sempre con sé le mascherine e indossarle nei luoghi al chiuso e in tutti i luoghi all’aperto, salve alcune eccezioni che trovate nel testo più oltre pubblicato. Inoltre si raccomanda di fare uso della mascherina all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.
  2. È’ fatto obbligo di mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro.
  3. Si raccomanda igiene costante e accurata delle mani.
  4. I soggetti con febbre (maggiore di 37,5°) devono rimanere presso il proprio domicilio contattando il proprio medico.
  5. L’accesso del pubblico ai parchi, ville e giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento e distanza di sicurezza di un metro.
  6. E’ consentita attività sportiva e motoria all’aperto e nei parchi pubblici purché sia rispettata la distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di un metro per ogni altra attività.
  7. Per eventi e competizioni di sport individuali e di squadra rimando alla lettera e) dell’art. 1 del citato Dpcm e lettera f) dell’art. 1 per attività in palestre, piscine, centri e circoli sportivi pubblici e privati.
  8. Per svolgimento sport di contatto rimando alla lettera g) dell’art. 1 e lettera h) per competizioni nazionali e internazionali.
  9. Le manifestazioni pubbliche sono consentite solo in forma statica nel rispetto delle regole di cui alle lettere precedenti.
  10. Per sale giochi, sale scommesse e spettacoli aperti al pubblico rimando alle lettere l) e  m) dell’articolo 1.
  11. Sono sospese le attività in sale da ballo, discoteche e locali assimilati all’aperto e al chiuso. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto. Le feste conseguenti a cerimonie civili e religiose sono consentite con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli di prevenzione. Con riguardo alle abitazioni private è fortemente raccomandato di evitare feste, nonché evitare di ricevere le persone non conviventi di numero superiore a sei.
  12. Le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticceria) sono consentite fino alle ore 24 con consumo al tavolo e sino alle ore 21 in assenza di consumo al tavolo. Resta sempre consentita la ristorazione a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie. Divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21 e nel rispetto della relativa distanza.
  13. Per le attività inerenti ai servizi alla persona rimando alla lettura delle lettere gg).

NOTA BENE: Per il resto è rimasto tutto come prima.

Desidero pubblicare un documento interessante redatto dalla Direzione Generale del Ministero della Salute che ritengo di ottima informazione per la specificazione dei termini che ogni giorno sentiamo e per i chiarimenti comportamentali da tenere.

APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA PROVVISORIA

VALEVOLE AI FINI DELL’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN ALLOGGIO DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI CAZZAGO SAN MARTINO, AI SENSI DELLA DELIBERA DI CC N. 44 DEL 26.09.14.

Avvio di un servizio di supporto online a chi ha perso un familiare per COVID-19

Servizio creato dall’Università di Padova e disponibile da metà Ottobre gratuitamente per chi è residente in Lombardia e in Veneto

AGGIORNAMENTO COVID19 – PROROGA STATO EMERGENZA E OBBLIGO ESTESO PER MASCHERINE

  • Il Consiglio dei ministri ha prorogato lo stato di emergenza per il Covid al 31 gennaio 2021.
  • E’ stata approvata, con DL 125/2020, una proroga al 15/10/2020, al fine di adottare un nuovo provvedimento che confermi o aggiorni le regole anticontagio.
  • Al contempo è stato previsto che sia da subito effettivo nuovamente l’obbligo di indossare le mascherine ANCHE all’aperto

RifiutiAMO

La App per la gestione della raccolta differenziata

ESAME ED ADOZIONE DELLO SCHEMA DI PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2021/2023 ED ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI ANNO 2021

Comunicato IMPORTANTE

Cari cittadini,

porto a conoscenza il contenuto del documento inviatomi dai medici su mia richiesta, affinchè siate in grado di organizzare la vostra quotidianità.

L’iter che verrà seguito e le postazioni individuate per l’effettuazione dei tamponi per gli eventuali sospetti Covid-19 sono le seguenti:

TUTTO VIENE PREDISPOSTO DAI MEDICI:

– PEDIATRA PER I PICCOLI

– MEDICO DI BASE PER GLI ADULTI.

Per gli studenti 0 – 18 anni sono stati individuate due postazioni per l’effettuazione dei tamponi, Chiari ed Iseo.

Drive through Presidio di Chiari

  • lunedì, mercoledì e venerdì – dalle 10.00 alle 14.00
  • sabato 3 – 17 – 31 ottobre – dalle 10.00 alle 14.00

Drive through Presidio di Iseo

  • martedì e giovedì – dalle 10.00 alle 14.00
  • sabato 10 – 24 ottobre – dalle 10.00 alle 14.00

Il bambino sospetto deve essere inviato tramite il proprio medico/pediatra.

L’effettuazione avviene in tempi brevi, un giorno.

PER GLI ADULTI

Il proprio medico di base, dopo la visita, apre la denuncia sull’apposito portale (MAINF) e la relativa richiesta di tampone.

Il paziente viene contattato direttamente entro due giorni e gli viene comunicata la data e il luogo dove svolgere il tampone.

L’esito viene comunicato entro 24 – 48 ore, nel caso di positività scatta la quarantena tramite l’ATS.

Il Sindaco

Dr. Antonio Mossini

22 SETTEMBRE 2020 – COMUNICATO DEL SINDACO

SITUAZIONE AGGIORNATA AL 21 SETTEMBRE 2020

Positivi 141     di cui 39 decessi      e    3 in isolamento obbligatorio a domicilio,

Sorvegliati in isolamento fiduciario 1.

Il Sindaco Antonio Mossini

Comunicazione dell’ATS – cosa fare se un minore/alunno/studente/operatore scolastico sviluppa una sintomatologia simil-COVID-19

Per identificare quanto più precocemente possibili i casi di CoviD-19 nella collettività scolastica è stato attivato un percorso facilitato con punti tampone a libero accesso, in modalità drive through, ai quali presentarsi con autocertificazione senza prenotazione, attivi dal lunedì al sabato, nelle sedi e negli orari più sotto indicati, con le modalità qui specificate. I moduli per le autocertificazioni possono essere scaricati dal presente sito e devono essere resi disponibili anche dagli istituti scolastici/servizi educativi.

https://www.ats-brescia.it/identificazione-tempestiva-dei-casi-di-covid-19-a-scuola